Come guadagnare con eBay

Vuoi sapere come guadagnare con eBay? Nella mia nuova guida su MTW, ti addentrerò a questo mondo online, con cui, ancora oggi, è possibile fare soldi.

eBay è stato lanciato nel 1995, diventando uno dei primi marketplace al mondo per vendere la propria merce.

Il suo volto è però cambiato parecchio nel tempo; una volta eBay, veniva usata quasi esclusivamente per vendere oggetti di seconda mano, mentre oggi si trovano per lo più prodotti nuovi.

Nonostante questo, eBay rimane comunque un buon modo per fare soldi online. Anche coloro che non hanno prodotti possono infatti trovare qualcosa da vendere per guadagnare delle belle somme di denaro.

In questo articolo esploreremo le possibilità che hai per vendere con questo strumento. Ecco cosa troverai in questa pagina:

Vendere su eBay

Vendere su eBay è un qualcosa che le persone fanno da oltre 20 anni. Se ti suona strano sentire questo numero accanto ad un marketplace, dovresti pensare che, sia eBay come Amazon, sono in circolazione da molto tempo.

Le due si sono evolute nel tempo, cambiando, anche in modo radicale, l’approccio che avevano con i loro clienti.

Questo ha reso le due piattaforme più grosse nel campo dei marketplace, ambienti di vendita completamente diversi tra loro.

Se vuoi iniziare a vendere su eBay per guadagnare, devi sapere che esistono due modi per farlo: vendere in dropshipping e vendere con magazzino. Scopriamo questi due metodi in modo dettagliato.

Il dropshipping su eBay è un modo intelligente e ancora profittevole per fare soldi con questo marketplace Italiano, ancora molto usato.

Vendere in dropshipping

La vendita in dropshipping su eBay è possibile, anche se consiglio sempre un negozio in dropshipping, in quanto più semplice da gestire.

Teoricamente, questo metodo di vendita è fattibile su eBay, anche se dovrai considerare una cosa: i costi di pubblicazione per le tue inserzioni.

eBay infatti applica il 10% sul totale di vendita finale del tuo oggetto, con un tetto massimo di 200€. Oltre a questo, potrai creare solo 150 inserzioni gratis al mese, pagando 0,35c per le successive.

Se non sei intenzionato a fare grossi numeri, questo numero è comunque abbastanza buono.

Oltre a questo, eBay applica delle opzioni aggiuntive alle sue aste, le quali potrebbero far lievitare la percentuale sulla vendita.

Anche mettere un sottotitolo, una categoria secondaria o programmare le inserzioni, dovrà essere pagato come extra nel totale per l’inserzione.

Ricorda che, nel caso in cui volessi vendere nelle categorie auto e moto, i prezzi di inserzione non andranno in percentuale ma avranno un fitto prestabilito.

Per vendere in dropshipping su eBay, tutto quello che dovrai fare è inserire l’annuncio di un prodotto e, quando acquistato, fare l’ordine sul sito del venditore all’indirizzo dell’acquirente.

In questo modo non metterai mano sulla merce spedita, ma farai solamente da tramite, applicando un bel supplemento.

Crea uno stock per guadagnare soldi con eBay in modo classico: potrai operare come un vero e proprio negozio, operando però online.

Vendere con magazzino

Vendere in questo modo comporta un costo iniziale, ovvero quello di creazione di un magazzino vero e proprio.

Non preoccuparti, non ti servirà molto spazio, ma tutto dipende dal prodotto che deciderai di vendere su eBay.

Se vuoi guadagnare su eBay vendendo prodotti con un magazzino, quello che dovrai fare è comprare uno stock di prodotti a buon prezzo da produttori Italiani o su Alibaba.

La differenza è sostanzialmente una: su Alibaba il costo dei prodotti è inferiore, ma pagherai spedizione e tasse di importazione. In Italia i prodotti costeranno di più ma verranno consegnati in maniera più economica e rapida.

In ogni modo, la chiave è quella di trovare un prodotto che possa essere rivenduto ad un prezzo maggiore, tenendolo a casa e spedendolo di persona.

Ricorda di cercare dei prodotti che non sono molto diffusi, in modo da accaparrarti una buona fetta di mercato.

Rivendere su eBay

A differenza della vendita su eBay, la rivendita consiste nel comprare prodotti di seconda mano a persone che non ne conoscono bene il valore, ottenendone un buon ricavo.

Immagina di trovare una bicicletta da corsa che potrebbe valere 500€ navigando su Facebook marketplace.

Forse, chi lo vende, ha solo bisogno di svuotare il garage o di denaro per fare un acquisto al volo. In questo caso potresti essere fortunato, riuscendo a portare a casa un prodotto alla metà del suo prezzo.

Quello che dovrai fare di seguito sarà molto semplice: dare una bella pulita a quanto acquistato, farci qualche foto e metterlo in vendita su eBay.

Il meccanismo è davvero semplice, ma comporta un pò di ricerca tra le diverse inserzioni che vengono pubblicate ogni ora.

La rivendita su eBay è un appiglio molto solido a cui ci si può arrampicare per guadagnare con questo marketplace Italiano.

Sfruttando Facebook marketplace

Come ho spiegato, Facebook marketplace è un buon modo per trovare prodotti da rivendere su eBay. Se hai letto la mia guida sul guadagnare con Facebook, saprai sicuramente di cosa parlo.

Quasi tutte le persone hanno un conto su Facebook e non farai fatica a trovare quello che fa al caso tuo.

L’unico inconveniente è che spesso e volentieri dovrai spostarti per ritirare la merce acquistata, in quanto praticamente nessuno spedisce su questa piattaforma.

Molte persone però potrebbero abbassare ulteriormente il prezzo non dovendo sborsare di tasca propria il costo per una spedizione.

Sfruttando eBay stessa

Lo stesso concetto che applichiamo a Facebook marketplace si può applicare anche alla stessa eBay. Questo sito nasce prima di tutto come sito di compravendita tra privati.

Potresti comprare un prodotto all’asta ad un prezzo stracciato e poi rivenderlo ad un prezzo maggiore.

Questo ti permetterà di realizzare un buon profitto se sarai capace di cercare con pazienza e trovare i prodotti giusti.

Considera che eBay include però dei costi di spedizione che dovrai comunque sostenere se vuoi cominciare a vendere i prodotti.

Ci sono alcune tariffe professionali di eBay che puoi pagare se vuoi scalare il tuo business di vendita su eBay.

Tariffe per i negozi professionali

Questo sito offre anche l’opzione di fare un upgrade al proprio conto e creare un negozio professionale. Questo include 3 diversi piani, diversi per il numero di inserzioni incluse nella loro base di pagamento.

Non ce n’è uno migliore dell’altro, il tutto gira intorno al numero di annunci che vengono pubblicati al mese. Se crei meno di 100 inserzioni ogni mese, non ti consiglio di usare un negozio su eBay.

Negozio Base

19,50€ al mese
(Prova non inclusa)

Cosa include: 400 inserzioni compralo subito e 0,10c per le successive. 40 inserzioni in formato asta e 0,50 per le successive.

Negozio Premium

39,50€ al mese
(Prova non inclusa)

Cosa include: 10.000 inserzioni compralo subito e 0,05c per le successive. 100 inserzioni in formato asta e 0,50 per le successive.

Negozio Premium Plus

149,50€ al mese
(Prova non inclusa)

Cosa include: avrai inserzioni in formato compralo subito illimitate. 250 inserzioni in formato asta e 0,50 per le successive.

Affiliazione con eBay

Seguendo il modello di Amazon, anche eBay offre un bel programma di affiliazione. Questo programma offre una commissione su ogni prodotto venduto tramite il tuo link di affiliazione.

Questa percentuale varia da categoria a categoria, mettendo anche un ammontare massimo al guadagno che può essere realizzato con la vendita di un singolo prodotto. Ecco la tabella riassuntiva:

CategoriaCommissioneRicavo Massimo
Business e industria2,5%200€
Collezionismo3%500€
Elettronica2%500€
Moda4%500€
Casa e giardino3%500€
Stile di vita3%500€
Media4%500€
Parti e accessori3%500€
Immobili1%100€
Tutto il resto4%500€

Prodotti gratis su eBay

Una cosa che non si dovrebbe fare, ma che molti fanno, è quella di ricevere prodotti gratis su eBay in cambio di recensioni positive.

Tanti venditori accettano di spedire i loro prodotti gratuitamente per ottenere centinaia di recensioni positive che li aiuteranno a vendere più prodotti nel corso del tempo.

Su Facebook e Telegram è possibile trovare centinaia di gruppi in Italiano per ricevere prodotti gratuitamente da eBay, in cambio della propria opinione.

Il passo successivo per fare soldi con eBay è quello di rimettere in vendita, sempre su eBay, il prodotto ricevuto, realizzando un guadagno senza alcun investimento.

Personalmente non amo questo metodo in quanto richiede del tempo. Te lo consiglio solo nel caso in cui tu abbia molto tempo da dedicarci.

Hai qualche domanda?

Come fare soldi con eBay?

Fare soldi con eBay gira intorno alla compravendita di prodotti. Ci sono alcuni modi con cui sfruttare questo avvenimento, come un magazzino a terra, vendere in dropshipping o rivendere i prodotti. Questa piattaforma è molto solida e in circolazione dal 1995, per questo offre numerosi modi per poter guadagnare usandola.

Devo pagare le tasse sui guadagni fatti con eBay?

Se lo fai in modo professionale, ovvero comprando e rivendendo prodotti nel sito, allora si, dovrai pagare le tasse e ti servirà una partita IVA. Nel caso in cui vendessi un prodotto che non usi più, come una bicicletta, allora non dovrai pagare alcuna tassa. Per farla breve, tutto dipende dallo scopo della vendita dei tuoi prodotti.

Quanto costa vendere su eBay?

eBay applica il 10% sul totale di vendita finale del tuo oggetto, con un tetto massimo di 200€. Oltre a questo, potrai creare solo 150 inserzioni gratis al mese, pagando 0,35c per le successive. eBay offre anche dei piani a pagamento per i venditori professionali, ovvero il piano base, premium e premium plus.

Lascia un commento



Giuseppe Faraone, autore di MTWBenvenuto, mi chiamo Giuseppe Faraone e da anni mi occupo della gestione di pagine web, incluso SEO, monetizzazione e PPC. Quello che ho imparato durante i miei anni di esperienza in questo settore è che generare traffico è solamente il primo passo verso un concreto guadagno online. Ci sono decine di modi per aumentare il proprio ROI e successo in rete, per questo, con MTW (monetize the web) andrò a recensire tutte le risorse a disposizione su internet per monetizzare il proprio traffico.

Usiamo i cookie per assicurarci di offrirti la migliore esperienza possibile navigando il nostro sito web. Ricorda che entrando in questo sito confermi di avere 16 anni di età.