Come guadagnare con Linkedin

Ci sono tantissimi modi per fare soldi con Linkedin ed in questo articolo su MTW, andremo a vederne alcuni. Sei pronto per imparare a sfruttare Linkedin al massimo?

Linkedin è il più importante social network dedicato al mondo del lavoro, con oltre 756 milioni di membri in tutto il mondo.

Tantissimi professionisti in tutto il mondo lo utilizzano quotidianamente per mettersi in contatto con la propria cerchia di conoscenze lavorative, avere referenze e cercare lavoro.

Al pari di altre piattaforme social, come TikTok, Facebook o Instagram, anche con Linkedin è possibile guadagnare online.

I modi per farlo sono tanti e in questo articolo ti spiegheremo quali sono. Se non hai ancora un account quindi, creane subito uno, leggi i nostri consigli e inizia anche tu a monetizzare con Linkedin.

Ecco cosa troverai in questo articolo relativo al guadagno su Linkedin:

Crescere la mailing list con Linkedin

Avere una mailing list ricca di contatti è uno degli strumenti di marketing migliori per aumentare le conversioni, che si tratti di vendere un prodotto o di promuovere un sito web, e quindi generare profitti.

Puoi guadagnare su Linkedin sfruttando la potenza dell’e-mail marketing, creando o facendo crescere la tua mailing list su base giornaliera.

Io stesso uso Linkedin (Giuseppe Faraone) su base giornaliera e lo reputo il coltellino svizzero di coloro che operano nel B2B.

Ricorda che Linkedin non permette di esportare le informazioni dei tuoi contatti, tantomeno i loro indirizzi e-mail, per aggiungerli alla tua mailing list, quindi non puoi fare affidamento su questa opzione.

Tuttavia, puoi sfruttare la piattaforma in altri modi che ti aiuteranno a far crescere la tua mailing list. Ecco come fare:

  1. Crea un gruppo Linkedin e cerca un argomento interessante e pertinente alla tua attività, alle tue passioni o legato a una tua particolare abilità e invita nuovi membri ad entrare a far parte di questo gruppo;
  2. Invia una e-mail ad ogni nuovo membro del gruppo, utilizzando un modello di benvenuto personalizzato, lontano da quelli usati dai venditori aggressivi che si trovano nella piattaforma;
  3. Offri un lead magnet a chi si iscrive alla mailing list. Un incentivo gratuito, come un webinar o un e-book, a cui si può accedere solo dopo essersi iscritti alla tua mailing list;
  4. Aggiungi il lead magnet alla sezione delle pubblicazioni del tuo profilo Linkedin. Così facendo le persone potranno accedervi direttamente attraverso la tua squeeze page.

Una squeeze page, è un tipo di landing page, ossia una pagina web speciale, il cui scopo è convertire un visitatore anonimo in un visitatore conosciuto, invitandolo a lasciare i propri dettagli. Queste pagine vengono costruite apposta per vendere.

Ci sono numerosi strumenti online per creare queste pagine e ne parlo nella mia guida ai funnels che ti consiglio di leggere.

Cura i tuoi contatti per creare una mailing list su Linkedin e poter vendere il tuo prodotto. Ricorda però che ci sono delle regole da rispettare.

Accortezze da tenere in mente

Creare una mailing list su Linkedin richiede un piano a lungo termine. Mettiamo come esempio che tu voglia vendere una calcolatrice ai tuoi leads.

Quante persone torneranno ad acquistare il tuo prodotto? Probabilmente nessuna, in quanto si tratta di un qualcosa che la gente non necessità di continuo.

Dovrai pensare ad un prodotto – o una serie di prodotti – che la gente tornerà ad acquistare nel tempo. In questo modo potrai sfruttare al massimo la tua lista di contatti.

Ricorda di pensare alla sostenibilità di un business prima di lanciarlo, in modo da assicurarti un guadagno spalmato sul lungo termine.

Vendi infoprodotti su Linkedin

Puoi guadagnare con Linkedin vendendo infoprodotti, vale a dire prodotti informativi che servono a risolvere un problema o aiutare un utente ad ottenere un determinato risultato.

Se desideri far conoscere e vendere un infoprodotto che hai realizzato – per esempio un e-book o un PDF – Linkedin può tornarti molto utile, ecco come.

  • Condividi il link alla tua squeeze page con i tuoi contatti e all’interno dei tuoi gruppi Linkedin. Ce ne sono tanti e non avrai problemi a trovarne di nuovi;
  • Offri un contenuto gratuito ai tuoi potenziali acquirenti. Per esempio, puoi invitarli a un webinar gratuito di presentazione del prodotto;
  • Un buon modo di convertire le persone è offrire sconti su Linkedin. Da che mondo è mondo le persone sono attratte dall’idea di risparmiare. Puoi creare un codice speciale che dia diritto a uno sconto sull’acquisto del tuo infoprodotto e condividerlo con i tuoi collegamenti e gruppi Linkedin;
  • Aggiungi il tuo infoprodotto nella sezione progetti del tuo profilo Linkedin. Se non sei pratico, ti basterà aprire il tuo profilo e scorrere verso il basso;
  • Promuovi il tuo prodotto al di fuori dei tuoi collegamenti. Per promuovere ulteriormente il tuo infoprodotto, puoi chiedere ad altri membri influenti nella tua cerchia di contatti, quelli con molti endorsement e raccomandazioni, se vogliono scrivere una recensione sul tuo infoprodotto. 

Ricorda che la sezione progetti e la sezione pubblicazioni del tuo profilo Linkedin sono le uniche che offrono la possibilità di inserire collegamenti diretti al tuo sito web o a una squeeze page specifica.

Gli infoprodotti sono uno dei modi migliori per realizzare delle vendite su Linkedin. Scoprili nel dettaglio in questa sezione.

Come partire in vantaggio

Ricevo ogni giorno messaggi in privato di persone che vogliono vendere i propri infoprodotti su Linkedin, senza leggerne alcuno.

Il problema è la mancanza di contesto all’interno di questi messaggi. Spesso, una persona si sofferma a leggere le prime 3 righe di un lungo messaggio, specialmente se inviato da un nuovo contatto.

Questo vuole dire che le prime 3 righe sono fondamentali per finalizzare la propria vendita.

Bisognerà catturare l’attenzione del lettore in 9-10 parole. Studia una frase ad effetto e chiedi ad amici e colleghi di darti un parere, chiedendo loro se stimola curiosità e interesse.

Usa inoltre un linguaggio adatto al tipo di persona che stai approcciando, tenendo a mente anche il tipo di società per cui essa lavora. Alcuni settori tendono ad avere un carattere più formale rispetto ad altri.

Vendi i tuoi prodotti su Linkedin

Al pari degli infoprodotti, Linkedin ti permette di guadagnare anche vendendo prodotti fisici. Puoi sfruttare il social media nei seguenti modi:

  • Crea elenchi di prodotti. All’interno della sezione prodotti del profilo Linkedin della tua azienda, crea elenchi di prodotti e utilizza funzioni come i banner, sui quali i tuoi visitatori possono cliccare per accedere alle tue landing page;
  • Incoraggia le persone a scrivere una raccomandazione per il tuo prodotto, aggiungendo il pulsante specifico alla pagina del prodotto. Grazie all’approvazione sociale, il tuo prodotto apparirà più convincente e di valore;
  • Aggiungi un video di presentazione nella sezione di riepilogo del tuo profilo Linkedin, inserendo nel video una call to action con un link alla landing page;
  • Interagisci con i gruppi in cui credi ci possano essere persone interessate ad acquistare i tuoi prodotti, attraverso post pubblici o messaggi privati.

Questo discorso, naturalmente, vale anche se lavori per un’azienda e vuoi far conoscere e vendere i suoi prodotti. In questo caso il profilo Linkedin di riferimento sarà la pagina dell’azienda. 

Iniziare a vendere su Linkedin è il primo passo verso la tua nuova carriera. Scopri come farlo al meglio in questa nuova guida di Giuseppe Faraone.

Un paradiso per i venditori

Linkedin è un vero e proprio paradiso per i venditori. Un tempo, cercare acquirenti, era piuttosto difficile e bisognava fare centinaia di chiamate e fare centinaia di chilometri.

Ormai tutto può essere fatto inviando un messaggio su internet, senza troppe complicazioni. Questo è il vero potere di Linkedin e se guadagni online con le vendite, dovresti assolutamente usarlo.

Se vuoi vendere, ricorda ovviamente di avere un profilo impeccabile ed una foto che rispecchi il tuo business, non te stesso.

Offri i tuoi servizi su Linkedin

Guadagnare con Linkedin è molto semplice se il tuo settore è quello dei servizi online o nel mondo digitale.

Copywriter, social media manager, scrittori freelance, consulenti di digital marketing e decine di altri professionisti possono sfruttare Linkedin per mettersi in contatto con un’infinità di aziende che potrebbero aver bisogno di loro.

Linkedin è una vetrina privilegiata per ogni professionista che voglia mettersi in mostra e dunque la prima cosa da fare è ottimizzare il tuo profilo per essere notato da potenziali datori di lavoro. Ecco alcune accortezze:

  • Aggiungi una parola chiave, la qualifica che più ti rappresenta, al titolo del tuo profilo, nonché ai lavori e ai progetti svolti in passato, alle competenze e a ogni altra aerea rilevante del tuo profilo. Così facendo, la possibilità che tu esca tra i risultati delle ricerche che includono quella parola chiave aumenterà;
  • Aggiungi competenze al tuo profilo Linkedin. Le competenze sono fondamentali, aggiungine più che puoi, perchè è sulle competenze che i tuoi collegamenti ti daranno il loro endorsement, ossia la loro “raccomandazione veloce”, a conferma del valore delle tue competenze;
  • Sfrutta la sezione servizi della tua pagina aziendale Linkedin per creare elenchi per ognuno dei servizi che offri e utilizzare funzionalità come le immagini dei banner che collegano al tuo sito web;
  • Definisci i tuoi committenti ideali e unisciti ai gruppi che pensi essi possano frequentare, per interagire con loro e ricevere eventuali richieste di lavoro. In questo modo potrai scambiare con loro messaggi diretti, senza la necessità di sottoscrivere un abbonamento premium;
  • Iscriviti a Linkedin Profinder, un mercato di servizi professionali per trovare i migliori lavori freelance. Tutto ciò che devi fare è registrarti per avere a disposizione molte offerte di lavoro da persone in cerca delle tue competenze. 

Se vorresti lavorare online ma sei ancora all’inizio, prova a dare uno sguardo alla mia guida sul come guadagnare soldi online, in cui potresti trovare qualche spunto utile.

Nel caso in cui vorresti ottimizzare il tuo profilo Linkedin ma non sai da dove partire, contattami e cercherò di darti una mano.

Inventati un lavoro tra i tanti che vanno per la maggiore su Linkedin, come scrittore di contenuti, traduttore, social media manager, assistente personale, revisione di testi e ghost writers.

Migliori opportunità lavorative del momento

Come ho detto, lavorare in alcuni settori è sicuramente più facile avendo un profilo di Linkedin ben fatto e strutturato nella maniera corretta.

Alcune delle professioni più in voga sono: scrittore di contenuti, traduttore, social media manager, assistente personale, revisione di testi e ghost writers.

Insomma, le opportunità di lavorare online – facendolo anche da casa – sono davvero tante e dovresti approfittarne.

Vendi i tuoi libri su Linkedin

Un altro modo per guadagnare con Linkedin è sfruttarlo per incrementare le vendite di libri. Se pubblichi libri per Kindle su Amazon o e-book sul tuo sito web, Linkedin può aiutarti a promuoverli. Ecco cosa puoi fare:

  • Ogni volta che scrivi un nuovo libro, la prima cosa da fare è farlo sapere ai tuoi contatti. Invia loro dei messaggi personalizzati in cui li inviti a intervistarti, così da aumentare le possibilità che scrivano su di te e sul tuo nuovo libro;
  • Sfrutta la sezione pubblicazioni del tuo profilo Linkedin, in cui, oltre a descrivere il tuo ultimo lavoro, puoi inserire un collegamento diretto al tuo libro per facilitarne l’acquisto su Amazon o su una pagina del tuo sito;
  • Unisciti ai gruppi pertinenti all’argomento del tuo libro e che hanno lo stesso tema del tuo libro, in cui potrai interagire con persone potenzialmente interessate al suo acquisto. Potrai rispondere alle loro domande o inviare loro suggerimenti;
  • Crea un trailer video per il tuo libro e aggiungilo tra gli elementi multimediali della sezione riepilogo del tuo profilo Linkedin. L’algoritmo di Linkedin premia le persone con più visualizzazioni video, solo quando un video viene caricato direttamente sulla piattaforma;
  • Parla del tuo libro sul tuo sito personale, aggiungi il pulsante di condivisione di Linkedin al post del blog e quindi condividilo con i tuoi collegamenti Linkedin in un aggiornamento di stato. Se il post riceve molte condivisioni su Linkedin, segnalalo al team di sviluppo aziendale di Linkedin.

Nota sulla vendita di libri

Ricorda che vendere libri non è facile per niente. Ci vuole una preparazione ed un piccolo budget per affrontare i costi di questa operazione.

Metti in conto il tempo di scrittura del libro, il costo di pubblicazione, la pubblicità e tanto altro ancora. Si tratta di una operazione che potrebbe funzionare oppure no, ma ci vorrà costanza e anche un pelo di fortuna.

Su Amazon sono presenti numerose guide per coloro che vogliono pubblicare il loro primo libro.

Non sottovalutare la vendita su Linkedin, in quanto, questo sito, è una vera e propria miniera per vendere i propri prodotti.

Guadagna su Linkedin con l’affiliate marketing

L’affiliate marketing o marketing di affiliazione ti consente di guadagnare una commissione ogni qualvolta un acquisto viene generato da un link che ha condiviso.

La promozione di prodotti affiliati è uno strumento molto utilizzato sul web e puoi guadagnare su Linkedin promuovendo i link di affiliazione relativi ad ogni genere di prodotto e servizio. 

Parlo abbondantemente di questo metodo di guadagno nella mia guida per monetizzare su MTW.

  • Inserisci link di affiliazione all’interno dei gruppi e partecipa alle discussioni che hanno un topic simile a quello del prodotto/servizio che vuoi promuovere. All’interno della discussione nel gruppo, assieme alla tua risposta, puoi inviare anche il relativo link;
  • Usa i gruppi per condividere i post del tuo sito. Oltre a rispondere alle domande, puoi utilizzare i gruppi per condividere i post del tuo blog in cui recensisci un prodotto o presenti offerte speciali a cui i membri del gruppo potrebbero essere interessati;
  • Sfrutta la sezione pubblicazioni del tuo profilo Linkedin per inserire i link ai tuoi post in cui promuovi prodotti e servizi a cui sei affiliato.

Dove trovare prodotti da vendere

Ci sono migliaia di prodotti che potrai vendere su Linkedin e guadagnare una piccola commissione nel farlo. La scelta dipende dalla nicchia in cui operi e dal guadagno che vuoi realizzare.

Alcuni prodotti, infatti, pagano una commissione superiore rispetto ad altri. Immagina per esempio di guadagnare il 5% da ogni prodotto venduto.

Non sarebbe lo stesso vendere una automobile che vendere una sveglia, non è vero? Ecco alcune piattaforme in cui trovare prodotti da vendere su Linkedin:

Trova lavoro su Linkedin e inizia a guadagnare

Se non sei un libero professionista, non gestisci un’attività commerciale e sei in cerca di lavoro come dipendente, Linkedin ti aiuterà a trovarne uno, d’altronde il social media è nato anche a questo scopo. 

Dopo aver costruito una pagina profilo impeccabile, accattivante e che attiri l’attenzione del tuo futuro datore di lavoro, devi cercare in tutti i modi di metterti in contatto con lui, per dimostrargli le tue capacità, la tua motivazione e ottenere la possibilità di sostenere un colloquio.

Ecco qualche consiglio per sfruttare al massimo Linkedin per trovare lavoro:

  • Descrivi con passione la tua esperienza. Se stai cercando un tipo di lavoro specifico, per fare colpo sul tuo potenziale datore di lavoro, devi adattare il tuo profilo Linkedin a quella figura professionale;
  • Descrivi esperienze e risultati conseguiti nel campo, inserendo le informazioni rilevanti nella sezione riepilogativa del tuo profilo;
  • Sposta i riconoscimenti nel tuo riepilogo. Se possiedi tanti riconoscimenti per le competenze relative al lavoro che stai cercando di ottenere, spostali direttamente sotto al riepilogo;
  • Valuta di sottoscrivere un account Linkedin premium per chi cerca lavoro. Le tue candidature verranno spostate in cima all’elenco e avrai un’icona premium che farà risaltare il tuo profilo. Avrai anche accesso a filtri di ricerca premium;
  • Se sei interessato a un’azienda in particolare, cerca di metterti in contatto con lei. Segui la pagina aziendale su Linkedin e commenta i suoi aggiornamenti. Tieni d’occhio la scheda offerte di lavoro della pagina e monitora le posizioni aperte;
  • Se sei in contatto con alcuni membri dell’azienda, cerca se tra i loro contatti di 1 e 2 livello figurano i responsabili del recruiting e visita i relativi profili, per vedere a quali gruppi appartengono. Unisciti a questi gruppi e inizia a interagire con loro. 
Linkedin offre numerosi metodi per fare pubblicità e guadagnare una consistente somma di denaro. Vuoi scoprire come?

Campagne pubblicitarie su Linkedin

Per incrementare le tue possibilità di guadagnare con Linkedin puoi pensare di investire una somma di denaro in campagne pubblicitarie mirate.

Esse ti permetteranno di indirizzare il tuo messaggio, qualunque esso sia, verso un target mirato di potenziali clienti.

Creare una campagna pubblicitaria mirata sulla base di aspetti demografici del tuo cliente target serve a massimizzare le possibilità di guadagno.

Ovviamente, parliamo di campagne pubblicitarie diverse da quelle di Google. Su Linkedin, il bacino di utenti è molto specifico, con un livello di conversione maggiore rispetto a Google.

Come sfruttare la pubblicità su Linkedin

Per esempio, se vuoi offrire un omaggio gratuito a chi si iscrive alla tua mailing list, usando le opzioni di targeting attirerai l’attenzione di utenti Linkedin potenzialmente interessati più di altri.

Così come, se il tuo scopo è vendere qualcosa – un infoprodotto, un prodotto fisico, digitale o un servizio – creare una campagna pubblicitaria mirata alla demografia del tuo cliente target ti aiuterà ad aumentare i tuoi guadagni.

L’unico modo in cui non puoi sfruttare le campagne pubblicitarie su Linkedin è per promuovere i prodotti a cui sei affiliato. Le linee guida del social network non lo consentono.

Anche se cerchi lavoro come dipendente, puoi investire una piccola somma di denaro per mettere su una campagna pubblicitaria volta a raggiungere le aziende per cui vorresti lavorare, così da far sapere loro che ci sei e che sei disponibile.

Puoi farlo creando una landing page, senz’altro un modo originale per far colpo su un potenziale datore di lavoro. 

Se hai letto questa guida adesso sei pronto a guadagnare con Linkedin. Mettici impegno per ottenere i migliori risultati.

Pronto a guadagnare con Linkedin?

Siamo giunti alla fine di questo viaggio attraverso i modi per guadagnare con Linkedin, una piattaforma interessante, mirata e ricca di leads per coloro che ne sanno cogliere il giusto valore.

Come hai potuto vedere, le possibilità di monetizzare grazie alla piattaforma non mancano e probabilmente, sfruttando la tua creatività, riuscirai a trovarne di nuove.

Sta a te decidere quella che si sposa meglio con le tue esigenze ed il tuo profilo professionale. Ricorda che la competizione su Linkedin è tanta e dovrai spiccare nella massa per riuscire nel tuo intento.

Come in tutto, la chiave per farlo è una: determinazione. Stabilisci il tuo obiettivo ed inseguilo fino ad ottenere il successo. Vuoi guadagnare 100, 200 o 300 euro al giorno? Costruisci la tua carriera e falla crescere grazie a Linkedin.

Hai qualche domanda?

Quanto costa Linkedin premium?

Linkedin premium è un buon modo di portare il proprio Linkedin al livello successivo e guadagnare con questa piattaforma. I prezzi sono 14,95€ per il piano business, 29.95€ per il piano business plus e 53,95€ per il piano executive.

A cosa serve Linkedin?

Linkedin è una piattaforma che serve a mettere in contatto aziende con persone in cerca di lavoro e professionisti con professionisti. Insomma, sia che tu stia cercando lavoro o voglia trovare un modo di fare soldi, questo sito è il posto giusto.

Come usare al meglio Linkedin?

Innanzitutto, per usare Linkedin al meglio dovrai avere un profilo completo e ricco di informazioni su te stesso e sul tuo business. In secondo luogo, se vuoi fare soldi con Linkedin, dovrai essere proattivo e mettere la faccia in ogni azione che farai nella piattaforma.

Lascia un commento



Giuseppe Faraone, autore di MTWBenvenuto, mi chiamo Giuseppe Faraone e da anni mi occupo della gestione di pagine web, incluso SEO, monetizzazione e PPC. Quello che ho imparato durante i miei anni di esperienza in questo settore è che generare traffico è solamente il primo passo verso un concreto guadagno online. Ci sono decine di modi per aumentare il proprio ROI e successo in rete, per questo, con MTW (monetize the web) andrò a recensire tutte le risorse a disposizione su internet per monetizzare il proprio traffico.