Come guadagnare con un sito web

Vuoi guadagnare con il tuo sito web? Nella mia guida su MTW ti spiegherò come fare. Sono Giuseppe Faraone e questa è la mia nuova guida.

Monetizzare con un sito web, di qualunque tipo esso sia, è possibile e meno difficile di quanto pensi. Per guadagnare con un sito web non è necessario aprire un negozio online e vendere prodotti o servizi. Esistono numerosi metodi alternativi all’e-commerce.

In questo articolo elencheremo i principali modi per generare un profitto a partire dal proprio sito. Alcuni sono semplici e immediati, altri presuppongono un minimo di studio e conoscenza della materia, ma tutti sono alla tua portata e soprattutto efficaci.

Ti consigliamo di leggerli con attenzione, scegliendo quelli che più si adattano alle tue esigenze, e di implementarli immediatamente sul tuo sito web, per iniziare a monetizzare. Ecco cosa contiene questa guida:

Marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione è uno dei modi più comuni per guadagnare con un sito web.

Consiste nel promuovere un prodotto o un servizio sulle proprie pagine, sfruttando la presenza dei visitatori del sito, condividendo dei link tracciati.

Se qualcuno acquista il prodotto tramite il link che hai postato, riceverai una commissione, calcolata solitamente in percentuale sull’importo pagato dall’acquirente.

Per facilitare il compito a publisher e inserzionisti, esistono diversi programmi di affiliazione, che raccolgono migliaia di aziende che erogano commissioni sulle vendite. Tra i più noti network di affiliazione ci sono Awin, CJ Affiliate, ShareASale o ClickBank.

Una volta creato un account su uno di questi siti, ti basterà inserire i link tracciati – in cui cioè, è presente il tuo codice identificativo – nelle pagine del tuo sito, sperando che più visitatori possibile li utilizzino per acquistare i prodotti e servizi sponsorizzati.

Usa Skimlinks

Anche Skimlinks è un Content Monetization Network, ossia fa parte delle piattaforme di affiliazione, e ti consentirà di guadagnare con il tuo sito web in modo ancora più semplice

Il vantaggio è che per monetizzare, non avrai bisogno di affiliarti ai vari network (Awin, CJ, ecc.), perchè Skimlinks convertirà in modo automatico tutti i link presenti all’interno delle pagine del tuo sito, consentendoti di guadagnare commissioni sugli acquisti effettuati a partire da essi.

Non solo. Dopo aver installato un codice Javascript di verifica sul tuo sito web. L’algoritmo di Skimlinks convertirà alcuni contenuti testuali, contenenti determinate parole chiave, in link, a loro volta collegati a prodotti di affiliazione.

In questo modo, potrai guadagnare senza preoccuparti di inserire manualmente i link ai prodotti o servizi disponibili sul tuo sito. L’importo delle commissioni varia dal 2% al 10%.

Mailing list

Creare una mailing list è una delle prime azioni che chi gestisce un sito web dovrebbe compiere, perché una lista ordinata di utenti profilati può avere un grande valore.

Potresti sfruttare la tua mailing list per inviare agli iscritti link a prodotti e servizi che potrebbero essere di loro interesse e ai quali tu sei affiliato, guadagnando così le relative commissioni in caso di acquisto. 

I banner sono uno dei sistemi di guadagno di siti più usati di sempre. Ancora oggi questo metodo è molto utilizzato e sempre attuale.

Guadagnare con i banner

Inserire banner pubblicitari, ti aiuterà a guadagnare con il tuo sito web. Ci sono vari modi per monetizzare sfruttando la pubblicità. 

  • Google Adsense è il programma più noto e diffuso di pubblicità sui siti web. Per usarlo ti basterà copiare e incollare un codice all’interno del tuo sito, così da creare in automatico annunci pertinenti alle ricerche dei visitatori online. Scopri la mia guida su Google AdSense;
  • Taboola è un altro servizio che sta diventando molto popolare. Gli annunci pubblicitari di Taboola, non mostrano banner relativi a prodotti, ma suggerimenti per leggere articoli simili a quello della pagina su cui hai cliccato e facenti parte dello stesso sito o di siti appartenenti alla stessa rete;
  • Banner diretti. È possibile guadagnare con i banner pubblicitari anche direttamente dalle aziende, proponendo loro di inserire i propri banner sul tuo sito. Questa opzione, molto più redditizia rispetto alle precedenti, presuppone un traffico di visitatori elevato sul sito.

Usa il text link advertising

Sul web è possibile vendere o acquistare link. Un text link Ad non è altro che un contenuto testuale su un sito web o su un blog, con all’interno un collegamento ipertestuale a una pagina di un altro sito web.

Il proprietario del blog agisce da editore e viene pagato dall’inserzionista, che sfrutta la popolarità del sito per fare pubblicità al proprio spazio web o a una landing page specifica.

L’editore può addebitare una tariffa fissa mensile o un CPC (cost per click) all’inserzionista. Alcune piattaforme molto popolari che permettono di vendere o acquistare link sono Backlinks e LinksPanel

Questa soluzione è usata da tantissimi anni ma solo recentemente ha avuto attenzione. Comprare e vendere post sponsorizzati è un buon modo di guadagnare con una pagina web.

Pubblica post sponsorizzati

I post sponsorizzati sono contenuti editoriali in cui sono inseriti annunci pubblicitari. Possono essere di varie forme e avere nomi differenti.

Advertorial per esempio, unisce le parole advertisement (pubblicità) ed editorial (editoriale), il cui contenuto spesso esula dal prodotto o servizio che vogliono sponsorizzare. In italiano li si potrebbe chiamare pubbliredazionali.

In ogni caso, qualunque sia la lingua utilizzata, questi tipi di articoli contengono un collegamento ad una landing page specifica o al sito web dell’inserzionista (nonché la dicitura post sponsorizzato, che è obbligatoria).

Pubblicare questi contenuti sul tuo sito web ti permetterà di guadagnare un importo variabile in base al traffico della tua pagina web e all’importanza dell’azienda che vuole farsi pubblicità.

Il prezzo del post sponsorizzato dipenderà anche da chi dovrà scrivere l’articolo, se sarai tu o se ti verrà fornito pronto da pubblicare. 

Per far conoscere il tuo sito web agli inserzionisti, puoi unirti a diverse reti di blogger presenti sui social network, condividendo il tuo sito web. 

Pubblica articoli premium

Gli articoli premium sono articoli esclusivi, non fruibili da tutti, ma solo da chi è disposto a pagare un contributo economico per potervi accedere. 

Si tratta di contenuti dal valore talmente elevato che i visitatori del tuo sito web sono inclini a sottoscrivere un abbonamento per poterli consultare. 

Un modo per trasformare un articolo normale in articolo premium è inserendo una password che ne garantisca l’accesso. WordPress e altri CMS lo consentono. Puoi fornire questa password ad un utente a fronte del pagamento di una commissione su Paypal (o utilizzando altri metodi di pagamento).

Per esempio, se gestisci un sito web di viaggi e sei in possesso di informazioni utili e dettagliate su come risparmiare per raggiungere un luogo notoriamente molto costoso, puoi condividerle a pagamento mediante un contenuto premium sul tuo sito web. 

La recensione dei prodotti è sempre uno step vincente per monetizzare un sito web. Si può guadagnare con link di affiliazione e molto altro ancora.

Recensisci prodotti

Se hai una tua nicchia specifica di pubblico, potresti approfittarne per recensire prodotti e servizi specifici indirizzati a quel target di visitatori. Per esempio, se gestisci un blog di viaggi per famiglie con bambini piccoli, potresti recensire marsupi o zaini porta bambini per escursioni. 

In ogni caso, anche se i tuoi visitatori non appartengono a un gruppo omogeneo, puoi tentare di lanciarti in recensioni di prodotti che pensi possano essere interessanti e sviluppare interesse in coloro che frequentano il tuo sito, così da guadagnare dalle aziende produttrici

Puoi anche creare dei sondaggi per orientarti meglio.

Crea una directory di aziende

Una buona idea per farti guadagnare con il tuo sito web potrebbe essere quella di creare una business directory in cui siano incluse specifiche aziende. 

Una società interessata a farsi conoscere, potrebbe essere disposta a pagarti una quota fissa annuale o mensile per essere inserita all’interno di quella directory

Per esempio, se il tuo sito si occupa di alimentazione vegana, potresti creare una lista di aziende produttrici di prodotti vegani, che raccomandi ai tuoi lettori.

Diverse piccole realtà o aziende emergenti potrebbero essere disposte a pagarti per farsi pubblicità ed essere inserite all’interno della directory presente sul tuo sito. 

Crea un forum 

Puoi creare una sezione forum all’interno del tuo sito, per accedere alla quale è richiesto il pagamento di una fee una tantum o di un abbonamento mensile. Esistono diversi modi per realizzare questa sezione esclusiva solo per i membri. Per esempio, se utilizzi WordPress, puoi farlo tramite il plugin bbPress.

L’importo del tuo guadagno dipenderà dal valore che riuscirai a dare all’ingresso nel forum. Se sarai così abile da creare una community coesa, esclusiva e in cui i membri si identificano e fanno rete tra loro, allora l’iniziativa potrebbe riscuotere un discreto successo.

Crea un tuo programma di affiliazione

Se vendi prodotti e servizi sul tuo sito web, potresti convincere altri a farlo, invitandoli ad iscriversi al tuo programma di affiliazione. In questo modo, se i tuoi visitatori riusciranno a vendere i tuoi prodotti o servizi, pubblicando i link sui loro siti web o pagine social di Instagram, riconoscerai loro una commissione.

Tu guadagnerai soldi dalla vendita e traffico gratuito per il tuo sito, senza compiere alcuno sforzo. Questa modalità è molto utile, per esempio, se vendi corsi online o ebook e ha il vantaggio che esistono numerosi plugin WordPress gratuiti per implementarla facilmente.

Creare una pagina di servizi è un buon modo per fare soldi con un sito web. Ti garantirai un guadagno extra e spesso molto alto.

Crea una pagina di servizi

Sei hai un sito web di successo, puoi mettere a disposizione di altre persone il tuo talento per offrire loro servizi di blogging e scrittura freelance.

Puoi inserire all’interno del tuo sito una simpatica sezione servizi, in cui celebri il successo del tuo sito web e descrivi le tue abilità. Così facendo, potresti convincere i visitatori interessati a replicare un progetto di successo come il tuo a farsi aiutare da te.

Chiaramente, se ti intendi anche di grafica o di programmazione e sviluppo, puoi offrire anche questi servizi. 

Raccogli le donazioni

Se offri contenuti gratuiti che hanno successo, puoi aggiungere un pulsante sul tuo sito web, con cui chiedi ai tuoi visitatori di donare una cifra simbolica tramite PayPal (o altri portafogli elettronici), se apprezzano la qualità dei tuoi contenuti.

Sembrerebbe un pulsante messo lì senza pretese, ma potresti stupirti nel vedere che i tuoi lettori più affezionati lo utilizzeranno più spesso di quanto credi, per offrirti l’equivalente di un caffè. Sappiamo che il paragone non è proprio calzante, ma Wikipedia funziona grazie alle donazioni.

Diventa un consulente

Se sei esperto in un campo specifico, puoi mettere le tue skills a disposizione di chi è disposto a pagare per avere una tua consulenza

È un ottimo modo per guadagnare soldi online con il proprio sito web, perché offre la possibilità di avere una vetrina in cui dimostrare il proprio valore. Per esempio, puoi pubblicizzare e offrire la tua esperienza attraverso webinar e podcast a pagamento.

Puoi anche offrire consulenze telefoniche – per esempio via Skype, Zoom o Google Meet – ai partecipanti che ti hanno precedentemente corrisposto una commissione per poter beneficiare delle tue conoscenze.

Qualunque sia il canale da te scelto, le persone che frequentano assiduamente il tuo sito web, lo fanno perchè per loro è importante conoscere le tue opinioni o ricevere i tuoi consigli.

Quindi, dovresti seriamente pensare di rendere alcuni dei tuoi servizi a pagamento. Un pò come accade per i contenuti premium, di cui abbiamo parlato in precedenza.

Vendere il tuo sito web è un buon modo di monetizzare un sito. Ovviamente, questo è generalmente l'ultimo passo di un lungo processo.

Vendi il tuo sito web

Una volta che il tuo sito web ha raggiunto ottimi livelli di traffico ed ha iniziato a generare guadagni costanti, puoi pensare di venderlo. Come? Esistono piattaforme specializzate in questo, come Flippa e BusinessesForSale.com, molto utili nell’aiutarti a trovare un acquirente.

In media, vendendo il tuo sito web, potrai guadagnare dalle 6 alle 10 volte la sua rendita mensile. Chiaramente questo valore è indicativo e si riferisce alla media dei blog e dei siti web venduti su queste piattaforme.

Se sarai in grado di creare qualcosa di unico e distinguibile, potrai realizzare cifre molto più alte di queste. 

Comincia a guadagnare

Leggendo queste righe, avrai intuito che di modi per guadagnare con il tuo sito web ce ne sono tantissimi. Noi abbiamo cercato di elencare sia i più comuni e popolari, sia quelli meno conosciuti e leggermente più difficili da portare avanti.

Di certo tutti quanti ti torneranno utili per monetizzare e ti serviranno da fonte di ispirazione per portare avanti il tuo progetto, qualunque esso sia. Ricorda infatti, che per avere un progetto vincente e di successo, non conta tanto quello che fai, ma come lo fai

Questo è inoltre un buon modo per arrivare a guadagnare 300 euro al giorno in poco tempo.

Hai qualche domanda?

Come guadagnare con un sito gratuito?

Ci sono numerosi modi di guadagnare con un sito internet. Abbiamo i banner pubblicitari, i post sponsorizzati, la pubblicazione di articoli premium, la recensione di prodotti, la creazione di directory, forum e di programmi di affiliazione.

Quante visite mi servono per guadagnare con un sito?

Le visite sono piuttosto relative per guadagnare online. Anche un visitatore al giorno può far guadagnare denaro. L’importante è il tipo di nicchia nella quale si occupa ed i contenuti che si offrono ai visitatori.

Necessito la partita IVA per guadagnare con un sito?

In Italia esiste un limite di 5000€, fino ai quali non è obbligatoria l’apertura di una partita IVA. Superato questo limite, dovrai però registrarti come libero professionista per continuare la tua attività in modo legale.

Potrebbe interessarti

Author Details
Giuseppe Faraone
Da anni mi occupo della gestione di pagine web, incluso SEO e monetizzazione. Quello che ho imparato è che generare traffico è solamente il primo passo verso un concreto guadagno online. Ci sono decine di modi per aumentare il proprio ROI, per questo, con MTW (monetize the web) andrò a recensire tutte le risorse a disposizione su internet per monetizzare il proprio traffico.

Lascia un commento

Usiamo i cookie per assicurarci di offrirti la migliore esperienza possibile navigando il nostro sito web. Ricorda che entrando in questo sito confermi di avere 16 anni di età.