Creare un business online in un weekend

Creare un business online in un weekend. Nella foto quattro mani si toccano prima di iniziare a lavorare.

Iniziare con l’ottimismo è la mossa migliore quando si vuole lanciare un business online in un tempo ridotto, che questo sia un weekend o qualche giorno in settimana.

Ho lanciato spesso attività nell’arco di un fine settimana e, qualche volta, anche in una sola giornata. Il segreto per farlo è uno: partire organizzati. Tutto dipende ovviamente dalla dimensione del proprio progetto e dal lavoro che si è fatto in precedenza.

Preparazione del lancio

Prima di lanciare un business online nel weekend, bisogna attuare la prima fase, ovvero la preparazione del proprio progetto. Se non hai ancora idee, ti consiglio di consultare la mia guida sul monetizzare, in modo da trovare qualche idea.

La preparazione del proprio progetto prevede alcune azioni preliminari, come l’acquisto di un dominio e hosting web, nel caso si tratti di un sito online.

Questo deve essere fatto con almeno 48 ore di anticipo, in quanto, una volta acquistato un dominio, i suoi nameservers dovranno propagarsi per connettersi al servizio di hosting e l’operazione potrebbe richiedere tempo.

Facendolo prima, potrai iniziare subito a lavorare al tuo progetto, evitando che ci siano tempi morti o imprevisti.

Un’altra cosa che ti consiglio di fare è usare Trello per creare una serie di task che ti permetteranno di completare il tuo progetto in maniera organizzata e senza dimenticarti niente. Trello è uno strumento gratuito e ti aiuterà ad aumentare la produttività.

Se lavori da solo, ti consiglio di assumere su UpWork qualche assistente virtuale per aiutarti. Se non hai idea del tipo di persone che puoi trovare su UpWork, ecco una lista di professionisti che potranno aiutarti:

  • Creatori di contenuti;
  • Sviluppatori web;
  • Disegnatori grafici;
  • SEO e marketers;
  • Business consultants.

Hai scritto tutto su trello e il tuo dominio è puntato al servizio di hosting che hai scelto? Bene, adesso ti toccherà aspettare il fine settimana.

Giorno del lancio

Se hai deciso di lanciare il tuo prodotto nel fine settimana, dovrai alzarti presto. Diciamo le 7 al massimo, in modo da non gettare la mattinata al vento. Fai una colazione salutare, senza riempire lo stomaco e cerca di fare esercizio o una bella camminata.

Iniziare a lavorare con un buon pasto e il corpo stanco ti aiuterà a focalizzare la mente su quello che stai facendo.

Segui la scaletta che ti sei creato su Trello, senza aprire Facebook, YouTube o Twitter ogni 10 minuti. Questo ti rallenterebbe, oltre all’aumentare la distrazione e la possibilità di errori.

Carica i tuoi contenuti, pagina e lavora sulla grafica che hai scelto. Tutto deve essere fatto con calma, senza dare margine a possibili errori. Una volta completata una task, ricontrolla quanto fatto. Questo vale soprattutto per coloro che lavorano con del codice web, in quanto, un minimo errore, può pregiudicare il prodotto finale.

Prendi una pausa per mangiare, ricordando di non farlo davanti al computer: staccare una oretta dal lavoro ti aiuterà a ricominciare in modo più fresco a lavorare sulle tue task.

Se stai lavorando con qualcuno, ti consiglio di farlo nella stessa stanza, limitando però il contatto verbale in modo da non rallentarvi a vicenda. Dopo pranzo, continua a lavorare in base al volume di lavoro già fatto, tenendo a mente che avrai anche la Domenica a disposizione.

In genere il secondo giorno è dedicato alle finiture, pertanto di consiglio di fare il più possibile durante il primo giorno.

Secondo giorno

Inizia la giornata come al giorno precedente e mettiti al lavoro. Se hai ancora delle task da terminare su Trello, concentrati su di esse fino al completarle, in quanto, dopo, si passerà alla fase più importante, ovvero il test del proprio sito o prodotto.

Testare quello che si ha creato è spesso molto difficile, soprattutto per coloro che lavorano individualmente. Se chiedi a me, Giuseppe Faraone, non testo i miei prodotti o pagine web da me, ma chiedo alla mia compagna o amici.

Questo perchè, dal mio punto di vista, un qualcosa potrebbe essere semplice da navigare mentre per l’utente medio potrebbe non esserlo.

Chiedere pareri e consigli è spesso una mossa che può aiutare ad aumentare vendite e conversioni, soprattutto in e-commerce e funnels di vendita. Ci vorrà qualche ora per completare questa parte, in quanto tutto dovrà essere testato in maniera minuziosa.

Parlando di e-commerce, dovrai anche testare i metodi di pagamento in modalità sandbox, il che richiederà tempo. Una volta fatto, ci sono le operazioni finali che non dovrai strettamente curare in giornata, ma che potrebbero sicuramente levarti un pò di carico di lavoro nei giorni successivi.

Ultime operazioni

A seconda del tuo tipo di attività online, potresti necessitare delle pagine sui social media. Creare queste pagine non richiede molto tempo, eppure, crearle con cura e attenzione, richiede una certa attenzione.

Ti consiglio di creare una pagina su Facebook e Linkedin, nelle quali potrai creare un link direttamente al tuo business online. Questo è ottimo per il SEO e anche per la reputazione del tuo business; vedere che una persona reale è dietro a qualcosa infonde fiducia nel compratore.

Dovrai anche spendere un pò di tempo per lavorare sul tuo piano per generare traffico. A seconda del tuo business e del budget a disposizione, dovresti scegliere uno di questi metodi, oppure lavorare con diversi canali di acquisizione:

  • Traffico organico SEO;
  • Traffico PPC con Google;
  • Traffico PPC con i social media;
  • Traffico con referral.

Creare un piano di SEO è costoso, ma con il tempo ripagherà di tutto il denaro speso, se fatto per bene. Lavorare con il traffico PPC di Google costa.. ma dipende dal tipo di nicchia nella quale si opera. Una campagna di PPC con i social media non costa molto, ma la qualità del traffico è spesso molto scadente. Per concludere, il traffico di referral può essere di qualità o scadente; dipende tutto da che sito proviene il referral.

Lascia un commento

Giuseppe Faraone

Da anni mi occupo della gestione di pagine web, incluso SEO, monetizzazione e PPC. Quello che ho imparato durante i miei anni di esperienza in questo settore è che generare traffico è solamente il primo passo verso un concreto guadagno online. Ci sono decine di modi per aumentare il proprio ROI e successo in rete, per questo, con MTW (monetize the web) andrò a recensire tutte le risorse a disposizione su internet per monetizzare il proprio traffico.